Come mantenere un'abbronzatura sana e uniforme

Scopri come mantenere l'abbronzatura anche al rientro dalle vacanze

 

Ecco come mantenere l'abbronzatura per cui si è tanto faticato

Se ad inizio vacanza ci si interroga su come prendere il sole in modo adeguato e duraturo, arriva anche l’esigenza di capire come mantenere l’abbronzatura faticosamente conquistata. Non lo si può nascondere infatti, che le diverse ore passate in acqua al mare, sotto il sole in spiaggia o perché no, anche in montagna durante una passeggiata, sono rivolte anche a questo particolare obiettivo: abbronzarsi e sfoggiare un bel colorito. Per le donne poi, questo non solo vuol dire diminuire il make-up ma anche poter indossare abiti bianchi o dai colori particolari. Esiste quindi il modo di mantenere l’abbronzatura anche una volta finita la vacanza? Certo che sì, ma bisogna impegnarsi già dall’inizio!

Come ottenere un colorito in modo sano

Curare l’alimentazione

Per ottenere e mantenere un bel colorito è necessario bere molta acqua e mangiare cibi ricchi di betacarotene. Si tratta di diversi tipi di frutta e verdura, che in genere sono di colore giallo-arancione, come ad esempio le carote e i peperoni.

Attenzione all’esposizione al sole

Altro fattore che determina il mantenimento dell'abbronzatura è il modo in cui ci si espone al sole che deve essere graduale, per evitare la comparsa di scottature. Le scottature infatti comportano la perdita della tintarella e lasciano un brutto effetto a macchia di leopardo. Chi ha la pelle chiara e delicata dovrebbe applicare sempre creme solari ad alta protezione, regola che vale per tutti nei primi giorni di esposizione al sole.

Un prodotto molto buono è il Latte solare corpo SPF50+, con protezione molto alta, della Farmacia Di Gangi Solari: facile da stendere, resistente all'acqua, con vitamina E ad azione antiossidante per contrastare il foto invecchiamento cutaneo.

L’integratore Lievito Sohn Sole è molto utile nei casi di prolungata esposizione ai raggi solari: grazie alla sua formulazione contribuisce alla sana pigmentazione della pelle, contiene Beta Carotene, antiossidanti come la Vitamina E ed il Polypodium Leucotomos che è una felce tropicale ricca di polifenoli nota per i suoi effetti antiossidanti e dermo-protettivi.

Qualche consiglio su come mantenere l’abbronzatura

Ecco poi come mantenere l'abbronzatura adottando nuove abitudini che favoriscono l'idratazione della pelle.

1. La prima è quella di dire addio alla doccia calda e preferire l'acqua fredda. Questo perché l'acqua calda tende a seccare la pelle più di quella fresca. Come detergenti è meglio sospendere l'uso di bagnoschiuma schiumogeni in favore di oli detergenti senza schiuma e più nutrienti.

2. Un trucco è quello di continuare ad applicare sulla pelle un trattamento dopo sole al posto della crema idratante: la formulazione profondamente idratante di questi prodotti intensifica e mantiene il colorito della pelle. Il latte doposole ristrutturante lenitivo per pelli sensibili della linea Avene Sole è resistente all'acqua e privo di parabeni. Grazie allo speciale complesso fotoprotettivo brevettato (SunSitive protection) in associazione con una galenica ottimizzata, assicura una protezione a largo spettro UVB e UVA. Questo latte dal profumo delicato è utile per lenire e idratare la pelle dopo l'esposizione al sole, le sue proprietà lenitive, idratanti e nutritive favoriscono la ristrutturazione della barriera cutanea ed è anche un prodotto che aiuta a prolungare l'abbronzatura.