Quali sono le cause di un virus? Cosa abbiamo imparato con il Covid19

Proviamo a capire quali sono le cause di un virus, come avviene il contagio e cosa possiamo fare per evitare di ammalarci

 

Perché è comparso il Covid-19 e quali sono le cause dei virus

Non era ancora entrato il 2020, quando la Commissione Sanitaria Municipale di Wuhan in Cina aveva segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) un rilevante numero di casi di polmonite, nella provincia di Hubei. Allora la diffusione della malattia Covid-19 (dove "CO" sta per corona, "VI" per virus, "D" per disease e "19" indica l'anno in cui si è manifestata), era lontana.

Ma perché è comparso questo nuovo coronavirus e come arrestare il contagio? Ecco una guida per fare chiarezza su ciò che sappiamo a oggi sul Covid-19 e sulle cause dei virus.

Cos’è un virus?

Un virus è un organismo infettivo molto piccolo, che per riprodursi deve invadere una cellula vivente (cellula ospite). I virus del raffreddore, per esempio, colpiscono le cellule delle vie aeree superiori. Ci sono poi virus che attaccano l’apparato gastrointestinale, il fegato, la pelle e anche il festo nel corso della gestazione.

Covid19: cos’è e quali sono le cause del virus?

I Coronavirus sono una famiglia di virus che possono causare dal comune raffreddore a patologie più gravi come polmoniti o sindromi respiratorie. Sono stati identificati negli anni ’60 e sappiamo che attaccano l’apparato respiratorio e gastrointestinale.

Tuttavia questo è un nuovo ceppo di Coronavirus, che non è quindi stato identificato in precedenza ed è stato segnalato per la prima volta nel dicembre 2019 a Wuhan, in Cina. Può causare malattie di diversa entità: dal banale raffreddore e sindromi respiratorie acute. Le infezioni virali più comuni sono quelle che interessano gola, naso, vie respiratorie superiori e polmoni.

Le cause del virus sono ancora in fase di studio, anche se si ritiene che questo agente patogeno fosse già circolante nel regno animale: al momento la comunità scientifica sta ancora lavorando per identificare la fonte dell’infezione.

Quali sono i sintomi?

In forma lieve l’infezione può risolversi in qualche giorno, nelle forme più acute possono insorgere bronchiti o polmoniti. I sintomi più comuni del nuovo Covid19 sono:

Febbre

Tosse secca

Mal di gola

Raffreddore

Le patologie a carico del tratto respiratorio inferiore sono più comuni nelle persone con patologie croniche pregresse o nei soggetti che presentano un sistema immunitario debole.

Cause dei virus: cosa possiamo fare?

Conoscere le cause dei virus è importante anche per poter fare prevenzione. Il nostro organismo vanta barriere fisiche che ostacolano l’ingresso, come la pelle e le difese immunitarie. L’apparato immunitario avvia meccanismi di difesa anche quando il virus entra nell’organismo, quando distrugge le cellule che lo hanno infettato i globuli bianchi sono in grado di ricordare il virus che ha attaccato e quindi possono rispondere in maniera più efficace ad un successivo attacco.

Per ridurre il rischio di contagio gli esperti consigliano di:

- È importante evitare gli ambienti chiusi.

Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone.

Proteggere la bocca e il naso quando si starnutisce o si tossisce.

- Evitare la vicinanza e il contatto con persone malate, per esempio stringendo loro la mano e portando poi la propria a contatto con le mucose.

Come rinforzare le difese immunitarie

Possiamo poi rinforzare il nostro sistema immunitario assumendo degli integratori specifici, come l'integratore VitaACT in comprese masticabili, a base di vitamina C e rosa canina. La vitamina C contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario, alla riduzione di stanchezza e affaticamento, alla protezione della cellule da stress ossidativo. La rosa canina svolge azione di sostegno, ricostituente, antiossidante.

L'integratore Be-Total Immuno Protection Complex in bustine è indicato per prepararsi in anticipo ai malanni di stagione. Supporta le difese naturale per far sì che l'organismo sia pronto quando verrà attaccato dagli agenti esterni.

Si raccomanda di consultare solo i siti istituzionale e nel caso in cui si manifestino dei sintomi sospetti è importante non recarsi al pronto soccorso, ma di chiamare al telefono il proprio medico di famiglia e di utilizzare i numeri di emergenza 112/118 soltanto se strettamente necessario.