Integratori per la memoria: 3 consigli per l'assunzione

Come agiscono gli integratori per la memoria e in quali casi si possono assumere

 

Come affrontare la stanchezza mentale con gli integratori per la memoria

Affaticamento, stress, cambi di stagione, alimentazione scorretta e vita frenetica sono tutti fattori che possono incidere negativamente sulla nostra capacità di concentrazione e memorizzazione. Ogni sforzo mentale risulta infatti ridotto in situazioni di stanchezza psicofisica. 

Infatti per sentirsi meglio e recuperare le proprie capacità mentali di memoria e concentrazione è necessario: adottare uno stile di vita sano, dormire abbastanza ore ogni notte e imparare a concedersi dei momenti di relax.  Un valido aiuto può arrivare anche dall'assunzione di integratori per la memoria.  

Perché perdiamo la memoria? 

La perdita di memoria può essere causata da diversi ragioni, alcune delle quali sono reversibili: 

- Depressione

- Stress, ansia
da disturbo post traumatico da stress

- Effetti collaterali di alcuni farmaci

- Carenza di vitamina B12

- Assunzione di droghe o alcool

- Commozioni cerebrali

- Presenza di alcune patologie come infezioni cerebrali, ictus, tumori, demenza senile

Diverso il caso della difficoltà di concentrazione più presente oggi che nel passato anche a causa dello stile di vita frenetico che conduciamo e dei numerosi stimoli a cui siamo sottoposti. 

A cosa servono gli integratori per la memoria? 

Assumere integratori per la memoria può rivelarsi utile a risolvere il problema soprattutto quando si è sottoposti a eccessivo stress psicofisico. Questi integratori hanno un effetto benefico sulle funzioni cerebrali e possono essere assunti sia da individui sani che da individui che manifestano problemi di deficit di attenzione o disturbi cognitivi. 

L'effetto di questi prodotti è quello di stimolare la memoria, la creatività, la capacità di attenzione e la funzione cognitiva in genere. In commercio si possono trovare diversi tipi di integratori, ognuno con una propria specificità.  

 

3 consigli per assumere gli integratori per la memoria 


1. L’assunzione di integratori specifici per aumentare le capacità di memoria e di concentrazione nel lungo periodo è utile per contrastare la stanchezza mentale, in particolare se si sta attraversando un periodo intenso di studio o di lavoro.

2. Gli integratori migliori sono quelli che contengono erbe di origine naturale come centella asiatica, eleuterococco, ginkgo Bilboa, Rhodiola, ginseng, bacopa,  sali minerali (come ferro, zinco, iodio,  magnesio, fosforo) e vitamine del gruppo B, alleate preziose per ridurre la stanchezza l'affaticamento e lo stress.

3. Per beneficiare di effetti concreti gli integratori vanno assunti per cicli di almeno 3 mesi

Quali sono i prodotti consigliati per la concentrazione? 

Per migliorare la concentrazione un’alimentazione corretta è essenziale, ma non dobbiamo dimenticare che una bella passeggiata o del tempo all’aria aperta è fondamentale per una buona ossigenazione delle cellule celebrali. Tuttavia gli integratori per la memoria sono un valido aiuto e supporto per superare la stanchezza mentale. Tra i prodotti migliori troviamo: 

- L’integratore Arginina e Fosfoserina in flaconi, contiene anche Acetil-Carnitina e Folato (Acido Folico) e contribuisce alla normale funzione psicologica e alla riduzione della stanchezza e dell'affaticamento. Agisce sulle capacità mnemoniche e di apprendimento.

 - L’integratore Sustenium Memo Fosforo, a base di DL-Fosfoferina, Vitamina B6, L-glutammina ed eleuterococco, rappresenta un valido aiuto quando si devono affrontare lunghe sessioni di studio o di lavoro e bisogna mantenere alta la concentrazione.