Raffreddore o allergia? Anche in inverno c'Ŕ questo dubbio

Starnutisci spesso? Ecco come capire se Ŕ raffreddore o allergia

 

Starnuti e congestione nasale? Come capire se è raffreddore o allergia

Etciù! Quante volte ti è capitato di avvertire quello strano fastidio al naso e di non vedere l’ora di liberarti? Ovviamente stiamo parlando dello starnuto, a volte un atto liberatorio e altre frutto di malanni stagionali. Tuttavia con l’avvicinarsi dell’inverno e, soprattutto durante un anno colpito da un’epidemia mondiale, è importante riuscire a capire se si tratta di raffreddore o allergia.

Infatti, allergeni e virus possono produrre sintomi simili, come per esempio starnuti e congestione nasale che sono, purtroppo, anche i sintomi del Covid-19. Dunque capire se si tratta di un semplice raffreddore o di un’allergia è davvero importante, ma come fare? Ci sono dei criteri per diversificare le due condizioni.

I tempi di manifestazione e la loro durata

Per prima cosa iniziamo col dire che il raffreddore ha un’origine virale, mentre l’allergia viene scatenata dall’esposizione all’allergene. La diversa origine comporta anche una differenziazione dei tempi di manifestazione:

- Il raffreddore si manifesta nella stagione invernale e dura in media tra i 5 e i 7 giorni.

- L’allergia
viene scatenata dal contatto con l’allergene. Per esempio nel caso di allergia ai pollini delle plantacee o delle graminacee, i sintomi possono durare anche 2-3 mesi e presentarsi stagionalmente nel periodo di fioritura (che può essere nei mesi primaverili o autunnali, a seconda del tipo di pianta). L’allergia agli acari della polvere può invece presentarsi in ogni periodo dell’anno.

Raffreddore o allergia: come distinguere i sintomi

I sintomi di raffreddore o allergia possono avere delle piccole differenze.

- Il raffreddore virale non comporta prurito al naso e occhi arrossati, quello di origine allergica sì.

- In caso di allergia la congestione nasale è più leggera, viene accompagnata da occhi arrossati, gola secca e starnuti frequenti. La secrezione nasale è minima, il muco si presenta liquido e trasparente.

- Nel caso di raffreddore i sintomi iniziano con un leggero bruciore a livello del naso o della gola, sono poi seguiti da ostruzione nasale e starnuti. Questa fase dura dai 2 ai 3 giorni, in seguito inizia quella secretiva quando il muco diventa più denso e di colore giallo e possono comparire anche febbre e mal di orecchio.

- La comparsa di febbre è sempre associata al raffreddore e non all’allergia.

Quali sono le cure e i prodotti consigliati?

Raffreddore o allergia richiedono cure diverse. Nel primo caso si interviene con lavaggi nasali con soluzioni saline per pulire il naso e allontanare il muco. Si possono assumere eventualmente dei decongestionanti o degli antinfiammatori.

Nel caso di rinite allergica si assumono invece antistaminici o si utilizzano spray nasali e base di cortisonici.

- Il farmaco Reactine in compresse è indicato nel trattamento sintomatico a breve termine delle riniti allergiche stagionali che causano congestione e ipersecrezione nasale, prurito nasale e/o oculare, starnutazione e lacrimazione.

- Il farmaco Actifed in compresse è utile in caso di raffreddore e agisce come decongestionante della mucosa nasale.

Contattaci per avere maggiori informazioni sui prodotti o consulta il catalogo online per trovare quello più adatto alle tue esigenze.